Vota "Dolci idee e non solo"

classifica

venerdì 26 luglio 2013

Torta di compleanno della mia "Attela iccola"

Eccomi di ritorno dalle mie ferie estive! No, non sono stata in luoghi esotici o in crociera o a vedere il sole di mezzanotte: sono stata a casa tutto il tempo a cercare di organizzarmi un pò di cose per quando rientrerò, ahimè al lavoro, e a godermi un pò di meritato riposo.
Il computer, mio principale strumento di lavoro, nell'ultimo periodo è diventato il mio più acerrimo nemico, al quale, se posso, mi avvicino il meno possibile. Beh, se si lavora al computer tutto l'anno almeno quando si hanno 20gg di ferie si cerca in qualche modo di evitarlo, e così ho fatto.

Ma torniamo al tema di questa post: la torta di compleanno della mia piccola Angela.
Se chiedete a mia figlia come si chiama vi risponderà: "Attela iccola" che nella sua lingua significa "Angela piccola".
Mi mancherà questo suo modo di esprimersi: pede (piede), Aia (Nadia), pella (bella), pellippama (bellissima), pruttippama (bruttissima), bicchere (bicchiere), cappe (scarpe), mamma lalla (mamma guarda), caccacculo e catto (meglio non tradurre le ultime due!)
E già, mi mancherà proprio perchè ormai "Attela iccola" ha compiuto il suo terzo anno e presto smetterà di parlare in questa sua lingua unica e ineguagliabile e comincerà a farmi discorsi veri come fa sua sorella già da un pezzo.
Quest'anno per la sua torta di compleanno non avevo voglia di lanciarmi in un progetto ambizioso e desideravo realizzare qualcosa di semplice, senza lavori di modelling e senza troppe decorazioni, ma Attela mi ha spiazzata quando mi ha detto: "mamma, io vollo pony".
Ho deciso allora di realizzarle una torta a tema "My little pony", ma non potevo stancarmi troppo con il modelling perché ho una cisti sinoviale al polso destro che mi sta dando il tormento, che presto dovrò rimuovere chirurgicamente, e quindi ho optato per "Fluttershy" come rappresentante dei my little pony circondata da una graziosa decorazione floreale per la torta che abbiamo mangiato a fine festa di compleanno e per una "Rarity" pronta al galoppo da mettere su una piccola torta gelato mangiata a casa.
Ecco a voi le foto:



Ecco la mia famiglia al completo: Attela, Aia e papino (io sono quella con la macchina fotografica in mano!)

Passiamo ora alla ricetta: questa volta ho voluto optare per un pds e una farcia diversi da quelli che uso solitamente e, devo dire che, il risultato è stato straordinario.
Per il piano alla base ho usato due pds da 24cm divisi in due per un totale di tre strati di farcia.
Il piano superiore è composto da un pds diviso a metà (con un solo strato di farcia quindi) e da un supporto in polistirolo di 16cm di diametro.

Ricetta pds ( con questa dose vengono 2pds da 24cm e due pds da 16cm):
500g di burro
400 g di cioccolato fondente
100g di cioccolato al latte
300g di farina 00
300g di farina autolievitante 
1kg di zucchero semolato Eridania
8 uova 
8 cucchiai di olio Cuore
250g di panna liquida
360g di acqua naturale
8 cucchiai di caffè solubile
120g di cacao amaro

Procedimento:
mettere in una casseruola il burro, i cioccolati, l'acqua e il caffè e far sciogliere a fuoco dolce, dopodichè spegnere e lasciar intiepidire.
A parte setacciare in una ciotola le farine con il cacao, unire lo zucchero semolato Eridania e mescolare bene il tutto.
In un'altra ciotola rompere le uova e mescolarle energicamente con una frusta, unire l'olio Cuore,
Ho scelto di utilizzare l'olio Cuore perchè tra gli oli di semi è quello che  preferisco in quanto non altera il sapore delle preparazioni e pertanto è indicato per i dolci come viene spiegato anche nel link che segue 
http://www.mangiarbenesentirsinforma.it/mangiaBene/cucina_leggera/news/torte_buone_e_leggere_preparale_con_olio_cuore.html)
 la panna e  continuare a mescolare (ho fatto tutto con una frusta a mano). Unire poco per volta (almeno in 3/4 volte) al composto di uova le farine e il cioccolato fuso, continuando a mescolare con la frusta. Alla fine il composto risulterà molto corposo e cioccolatoso.

Infornare in forno già caldo a 160° per un'ora e 40 minuti circa (la prova stecchino è d'obbligo comunque!)

Per la bagna ho utilizzato uno sciroppo fatto con 100g di acqua, 100g di zucchero classico Eridania, 50g di rum e 1 cucchiaio colmo di caffè solubile.

Questa torta però non va bagnata troppo perchè è già umida di suo!

Ingredienti farce.

Per la farcia al mascarpone
1kg di mascarpone
160/200 g di latte condensato 
4 buste di panna dolceneve

Per la farcia alla ricotta:
500g di ricotta mista
100g di latte condensato
latte q.b.
1 busta di panna dolceneve
1 cucchiaio di zucchero classico Eridania (facoltativo)
scaglie di cioccolato

Preparazione:
mettere nella planetaria il mascarpone (io ho preferito lavorarlo mezzo kg per volta) e lavorarlo con la frusta per almeno un minuto, quindi unire il latte condensato (la crema comincerà ad ammollarsi incredibilmente) e poi aggiungere la panna in polvere fino ad ottenere la consistenza desiderata. Io volevo una crema molto sostenuta quindi ho aggiunto due bustine, ma se ne può usare anche una bustina e mezza per ogni mezzo kg di mascarpone.

Per la farcia alla ricotta ho dapprima setacciato la ricotta, l'ho poi lavorata in macchina con la frusta della planetaria, ho aggiunto il latte condensato e sempre mescolando ho unito una busta di panna, un cucchiaio di zucchero e un pò di latte.

Nel comporre la torta ho alternato uno strato di crema al mascarpone e uno strato di crema alla ricotta che ho completato con delle scaglie di cioccolato fondente direttamente sulla farcia spalmata sul pds.

Per le decorazioni e la copertura ho utilizzato circa 2,5kg di pasta di zucchero fatta in casa con zucchero a velo Eridania (vanigliato per la pdz di copertura e classico per la pdz utilizzata per le decorazioni), sciroppo di glucosio, gelatina in fogli, glicerina e acqua (d'estate non uso burro o altri grassi nella preparazione della pdz).

Una torta ottima!!!!!









13 commenti:

  1. come ti capisco,la mi"Piccolina" quest'anno andrà all'università,anche a me mancano quei momenti,all'epoca non vedevo l'ora che crescessero ora...la torta è bellissima,e tu sei bravissima,ma questo tu lo sai già! Ma i capolavori meglio riusciti sono le tue figlie...Baci cara amica!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Licia... Io, invece, le guardo crescere e desidero fortemente che rimangano sempre bambine. Baci!

    RispondiElimina
  3. vedo anche te sei stata contagiata dalle My Little Pony ... siamo rovinate ahahahhaha comunque è bellissima complimenti davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sì, o forse dovrei dire per fortuna visto che rispetto ad altri personaggi sono più facili da realizzare. Grazie Elena!

      Elimina
  4. Bentornata su questi schermi tesoro :-D Capisco cosa vuol dire stare 24 su 24 al computer x lavoro..quando si va in ferie non si ha nemmeno la voglia o l'impulso di accenderlo O_o
    Queste creazioni sono stupende..complimenti! Da bimba avrei tanto desiderato una torta così (mia mamma al massimo mi faceva la torta rovesciata all'ananas..con la frutta del barattolo..)!!!! Fortunate queste bimbe :-D
    Buon we
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consu! Mia madre invece ci preparava torte classiche con pds e farciture alla crema pasticcera o marmellata e spesso ricoperte di glassa al limone. Le rimangerei volentierissimo!

      Elimina
  5. Che bella la tua "iccola" e anche la più grande!!!! bellissima famiglia!!!! Bentornata e Bellissima torta dei stata bravissima!!! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilenia! Sai, io non sono solita pubblicare foto dei miei cari, ma questa volta ci tenevo davvero tanto a farvi vedere quanto è bella la mia famiglia. Baci!

      Elimina
  6. La torta è fantastica cara Maria Grazia, ma la tua famiglia ancora di più, complimenti!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. complimenti per la bella famiglia e complimenti per la torta che sicuramente era buonissima!

    RispondiElimina

Se siete passati a trovarmi, per caso o perchè "dolci idee e non solo vi piace", mi fareste contenta lasciando un commento come traccia del vostro passaggio.