Vota "Dolci idee e non solo"

classifica

giovedì 21 marzo 2013

Zeppole di S. Giuseppe



Anch'io quest'anno mi sono cimentata nella preparazione delle zeppole di S. Giuseppe.
Io non ho più il papà da due anni e quindi oggi il papà da festeggiare in casa mia è mio marito e di riflesso anche mio suocero che è il suo papà.
Molte di voi hanno pubblicato il 19 marzo le ricette delle zeppole di S. Giuseppe, io sono sempre molto ritardataria in queste cose (basti pensare che non ho ancora pubblicato le chiacchiere che ho fatto a carnevale!).
Tranquille, il post sulle chiacchiere è ormai rimandato al prossimo carnevale!
Io ho fatto una dose dimezzata rispetto agli ingredienti che riporto nella ricetta e mi sono venute fuori 11 zeppole.
La forma non è quella a cui siete abituate/i tutte/i voi, ma è quella che ho sempre visto nelle pasticcerie e nelle case delle massaie del mio paese, solo che magari loro le facevano un pò più grandi delle mie.
Quale modo migliore per festeggiare il papà di casa mia, se non portandogli la colazione a letto?

Ingredienti per 20/22 zeppole:
70g di burro
40g di zucchero
150g di farina
3 uova intere
la scorza grattugiata di un limone
crema pasticcera q.b.
amarene sciroppate
zucchero a velo
olio di semi di arachide per friggere

Preparazione:
Scaldare 250g di acqua in una casseruola con il burro e portare a bollore. Levare dal fuoco, versare tutta la farina in una volta e mescolare energicamente con un cucchiaio di legno. Rimettere sul fuoco e fare asciugare l'impasto, dopodichè togliere dal fuoco e trasferire tutto in una ciotola e lasciare intiepidire.
Per fare prima si può spalmare l'impasto sui bordi della ciotola (foto 1).
Unire un uovo per volta e prima di inserire il successivo aspettare che il precedente sia stato perfettamente assorbito dall'impasto (durante questa fase io uso lo sbattitore elettrico, ma si può lavorare l'impasto anche con un cucchiaio di legno). Aggiungere infine lo zucchero e la scorza grattugiata del limone, mescolare ancora. L'impasto è pronto (foto 2)!
Ritagliare tanti quadrati di carta forno un pò più grandi della grandezza voluta delle zeppole e spremerci sopra l'impasto con un sap provvisto di bocchetta rigata, dando la forma voluta alle zeppole.
Friggere in olio ben caldo (170°) e cuocere poche zeppole per volta, così facendo non si abbassa la temperatura dell'olio e le zeppole non si inzuppano di olio.
Man mano che le zeppole sono pronte, scolarle su un foglio di carta da cucina e dopo averle fritte tutte farcirle con la crema pasticcera, un'amarena sciroppata e zucchero a velo (facoltativo).
Infatti, mentre stavo per servirle al papà di casa, mi sono accorta che le mie zeppole erano senza zucchero a velo e, quindi, di corsa in cucina a metterlo.

Ciotola paraschizzi e vassoio Emsa.
Il vassoio Emsa è ideale sia per servire vivande a tavola che per una comoda colazione a letto.

Ecco il primo piano delle mie zeppole di S. Giuseppe.


E ora, una piccola comunicazione pervenutami direttamente dagli Oleifici Mataluni:

“FUORI DI GUSTO”, OLEIFICI MATALUNI PROTAGONISTI SU LA7
Domenica 24 marzo, alle 11, in onda la puntata dedicata alle eccellenze enogastronomiche del territorio


L’olio extra vergine di oliva griffato dagli Oleifici Mataluni arricchirà le pietanze preparate nel corso della prossima puntata di “Fuori di Gusto”, il programma in onda su La7 dedicato alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche del nostro Paese.
Domenica 24 marzo, alle ore 11, il viaggio dei conduttori Vladimir Luxuria, Federico Quaranta e Nicola Prudente (in arte Fede&Tinto) farà tappa proprio nel Sannio, per gustare le specialità culinarie ed ammirare le bellezze paesaggistiche beneventane.
Non poteva mancare, dunque, il sapore inconfondibile dell’olio del “Sommo Poeta”, prodotto nel complesso agroindustriale oleario di Montesarchio (BN) che raggruppa 23 storiche etichette italiane, tra cui Dante, Topazio, Olita, OiO e Vero.
“Fuori di Gusto - afferma Vincenzo Mataluni, Amministratore Delegato degli Oleifici Mataluni - è un’occasione importante per valorizzare non solo gli Oleifici Mataluni ma tutte le eccellenze del territorio, e far conoscere Montesarchio su scala nazionale. Siamo fieri di essere stati selezionati dalla produzione per rappresentare la tradizione culinaria locale. La scelta di condire un piatto tipico con il nostro olio extra vergine di oliva ci inorgoglisce, ed è una ulteriore conferma di come si possano raggiungere risultati virtuosi puntando sempre sull’alta qualità dei prodotti, sull’etica e sulla sostenibilità, senza rinunciare - conclude Mataluni - a quei valori tipici di un’azienda di famiglia legata alla tradizione gastronomica e al territorio”.
Nel corso della puntata trasmessa domenica prossima, lo chef beneventano Angelo d’Amico si metterà ai fornelli, cucinando una ricetta tradizionale sannita, impreziosita da Olio Extravergine di Oliva Dante “100% Italiano”.



27 commenti:

  1. E hai fatto bene a cimentarti hanno un aspetto magnifico :D

    RispondiElimina
  2. Che bontà le zeppole!Io le preparo sempre al forno.Le tue sono belle...nonostante siano fritte non sembrano affatto unte. Buona serata
    Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti erano molto asciutte, credo di aver fritto con l'olio alla giusta temperatura. Grazie!

      Elimina
  3. Che belle le tue zeppole!!!! I papà di casa tua saranno felici di deliziarsi con questa bontà...Sai che anche io di solito arrivo in ritardo con le ricette rispetto alle feste?? :) Io arriverò con il dolce per il mio papà questa domenica...vedi tu!
    Bravissima cara!
    un abbraccio
    Mari

    RispondiElimina
  4. ah di queste zeppole ne mangerei sempre a volontà...troppo buone!
    ma si...non è mai troppo tardi per festeggiare i papà!
    bacioni

    RispondiElimina
  5. Ciao ma che carino il tuo blog!! e poi queste zeppoline sono buonissime *_* io le adoro ma non ho mai provato a farle!! però al posto della ciliegina metterei (da blasfema) una bella fragola!!

    ti seguiamo anche noi!!

    RispondiElimina
  6. Che bell'aspetto!
    Siamo nuove followers con GFC, ti va di ricambiare?
    V
    www.fashionriddles.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello il tuo sito... ho ricambiato volentieri!

      Elimina
  7. Come lo hai coccolato bene il papà di casa: colazione servita a letto e che colazione...Splendide queste zeppole, bravissima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marisa, Donaflor, LeCiorelle, Fashion Riddles, Daniela... grazie a tutte!

      Elimina
  8. yuum che buone! io adoro le zeppole:D


    nuova follower! bel blog..
    se ti va passa da me..
    www.alchemianblog.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un blog davvero bellissimo, a cui mi sono unita con molto piacere. Complimenti!

      Elimina
  9. Non le ho mai preparate a casa. Hanno un aspetto davvero delizioso e molto goloso

    RispondiElimina
  10. Quest'anno non sono riuscita a farle, che buone le tue!!

    RispondiElimina
  11. Io ogni anno le preparo ed e' subito festa...io ne ho preparato quasi 100,sono anocora stanca,le ho cotte al forno e ho fatto una crema al pistacchio...sono tanto piaciute...complimenti pure alle tue ovviamente!!!!!buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti invidio proprio, friggerne 100 sarà stata di certo una sfacchinata!

      Elimina
  12. Ti confesso che per una buona zeppola, è sempre l'ora, anche dopo la festa per papà , quindi, non sei affatto in ritardo:)
    La tua forma a ciambellina mi piace moltissimo , la prossima volta le farò anch'io così, bravissima !
    Un saluto, buona giornata :)

    RispondiElimina
  13. Favolose!!! Queste zeppole mettono subito allegria e felicità in tavola!

    RispondiElimina
  14. Queste le adoro, ne sono ghiottissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elenuccia, Giuliana, Patrizia, Laura, Speedy... grazie!

      Elimina
  15. anche se in ritardo..sono graditissime..troppo buone!!
    Ciaoo

    RispondiElimina
  16. Una fantastica golosità!!! Complimenti!!! Baci

    RispondiElimina
  17. Belle e buonissime!!!!
    Non le ho mai preparate, mi salvo la tua ricetta grazie :-)
    ciao a presto ^_^

    RispondiElimina

Se siete passati a trovarmi, per caso o perchè "dolci idee e non solo vi piace", mi fareste contenta lasciando un commento come traccia del vostro passaggio.