Vota "Dolci idee e non solo"

classifica

sabato 11 maggio 2013

Torta pannosa

Buondì, care amiche/ci!
Oggi vi mostro la torta che ho realizzato per il compleanno di mio marito due giorni fa.
Non ci sono foto della fetta perchè abbiamo festeggiato fuori e mi sono dimenticata a casa la macchina fotografica, però vi assicuro che anche la fetta aveva il suo perchè.
Questo è un genere di torta che non preparo molto spesso, le torte pannose sono più il genere della mia amica Licia del blog "Fragole e panna", la quale tempo fa gli aveva anche dedicato un contest, io sono più il genere da pdz, ma sapendo che mio marito e 3/4 della sua famiglia la odiano ho optato per questa.
La decorazione si vede che è di una principiante: ho montato la panna semilucida e probabilmente ci voleva una panna più soda e forse anche la bocchetta che ho utilizzato non era proprio quella adatta per questo tipo di decorazione. In compenso la torta era buonissima ed è stata tutta slurpata subito (non ne ho portata neanche una briciola indietro a casa!), ed è questa la cosa che conta.
La base è un pan di spagna al cocco, bagnato con uno sciroppo di acqua zucchero e limoncello e guarnita in due strati con un'abbondante strato di confettura extra di fragole Vis e panna montata.

Ingredienti per il pds:
200g di burro morbido
200g di zucchero+40g
4 uova
scorza grattugiata di un limone
180g di farina 00
250g di farina di cocco
250/300ml di latte
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci

Per i due strati di farcia:
confettura extra di fragole Vis q.b.

panna montata q.b.

Per la bagna:
80g di acqua
80g di zucchero
70g di limoncello

Per la decorazione:
panna montata q.b.


Preparazione:
mettere in planetaria il burro e lavorarlo velocemente con la frusta, dopodichè aggiungere lo zucchero e sbattere fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungere a filo a quattro tuorli (io li ho sbattuti con una forchetta in un bicchiere prima) e continuare a montare il composto. Aggiungere anche la scorza grattugiata del limone
Grattugia Emsa
e azionare brevemente le fruste.
A questo punto unire poco per volta, alternandoli, un pò di farina setacciata mescolata con il lievito e il sale e un pò di latte e amalgamare dolcemente dal basso verso l'alto con una spatola. Terminata la farina, cominciare ad aggiungere poco per volta la farina di cocco sempre alternandola con il latte. Terminata questa operazione montare a neve gli albumi con i restanti 40g di zucchero e unirli al composto di uova, burro e farina, mescolando sempre delicatamente per non smontare gli albumi.
Versare il composto in una tortiera di 22/24 cm di diametro e cuocere a 170/175° per una quarantina di minuti (fare la prova stecchino al termine). Quando lo stecchino uscirà asciutto significherà che la torta è pronta, anche se questo genere di torta si mantiene abbastanza umida all'interno anche se è cotta perfettamente.
Quando il pds si è raffreddato, l'ho tagliato in 3 dischi ed ho cominciato a comporre la torta.
Ho inzuppato il primo cerchio di pds con bagna al limoncello (preparata facendo uno sciroppo di acqua e zucchero sul fuoco e aggiungendo il liquore una volta che si è freddato), l'ho guarnito con uno strato abbondante di confettura extra di fragole Vis e ricoperto con panna. Ho proceduto per il secondo disco allo stesso modo e infine ho coperto con il terzo disco di pds, che ho inzuppato e ricoperto con la decorazioni alla panna.
Non sarà bellissima, ma in compenso era buonissima!

Ora vorrei parlarvi un attimo di questo prodotto che trovate nella sezione "Cutting and grating" del sito dell'azienda leader nel settore dei casalinghi "Emsa".
Questa grattugia, di cui mi sono avvalsa per grattugiare il limone presente nella mia ricetta, è una grattugia multiuso, cioè: grattugia con due differenti misure di fori, affetta e può essere utilizzata per riporre ciò che abbiamo affettato o grattugiato in frigo, poichè dotata di contentitore salva freschezza. 
Per un utilizzo sicuro della grattugia nella scatola troverete anche un'apposita pinzetta che vi consentirà di affettare le vostre patate (o qualsiasi altra cosa affettiate) senza affettarvi le dita. Sì, perchè le lame di questo cutter sono davvero molto affilate!
Per quanto riguarda l'uso che ne ho fatto io in questa circostanza, posso dirvi che per la prima volta ho trovato una grattugia che, se usata per gli agrumi, non fa sprechi. Mi spiego meglio: avete mai notato che se grattugiate un limone tutta la buccia e gli oli essenziali della stessa rimangono intrappolati nei suoi fori?
Con questa grattugia non è successo niente del genere: la scorza del limone scivolava nel contenitore sotto lasciando la grattugia completamente pulita e così non ho dovuto sprecare niente della mia preziosa buccia


24 commenti:

  1. la decorazione sarà anche da principiante, ma mi piace molto!

    RispondiElimina
  2. A me sembra bellissima e ci credo che non se ne sia avanzata nemmeno una briciola: mi viene voglia di mettere il dito sul monitor! Bravissima :)
    Buona festa della mamma per domani :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela. Buona festa della mamma anche a te!

      Elimina
  3. e ci credo che se la sono mangiata tutta è una meraviglia... chissà che goduria tutta quella panna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di buona era buona, questo è sicuro. Grazie Elisina!

      Elimina
  4. Carissima ,forse hai ragione,la panna doveva essere più montata e per quel tipo di decorazione ci vuole il beccuccio 2D,però basta un po' di manualità in più per l'uso della sac-a poche e gli attrezzi giusti ed il gioco è fatto.In compenso sono sicura che il suo sapore doveva essere veramente ottimo.Auguri ancora a tuo marito...Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Licia! Ho avuto conferma di aver sbagliato bocchetta quando ho visto la decorazione dei cupcake di "Tortine", le ho chiesto di dirmi che bocchetta aveva usato ed era a stella, io invece ne avevo usato una piatta che viene invece utilizzata per le rose di crema di burro (quelle che vanno fatte con lo spillo per interderci). Questa cosa mi ha rincuorato perchè così ho capito che non sono una frana con il sac a poche, ho solo usato la bocchetta sbagliata. La panna comunque dovevo montarla di più!!!
      Buona festa della mamma!

      Elimina
    2. la prossima volta andrà molto meglio,non ho dubbi...

      Elimina
  5. bella questa torta e dagli ingredienti che hai usato dev'essere stata deliziosa, brava! un augurio al tuo maritino e a te per domani! ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna. Felice festa della mamma anche a te!

      Elimina
  6. Che bella , la decorazione pannosa la fa sembrare una nuvola!

    RispondiElimina
  7. Spero di poterla rifare presto, deve essere deliziosa. Scommetto che le fette erano splendide, con il contrasto panna-marmellata... Sulla panna forse si ci voleva più ferma, ma la decorazione mi piace molto.. è splendidamente vaporosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Sì, infatti dovevo montarla un pò di più, però era davvero carina e molto buona.

      Elimina
  8. Io la trovo davvero bella e d'effetto, complimenti!! Peccato non aver potuto ammirare anche la fetta tagliata, ma immagino che una torta così buona sia andata subito a ruba!

    RispondiElimina
  9. Ciao...bel blog...mi sono appena unita ai tuoi lettori...se ti va passa a trovarmi e unisciti ai miei...mi farebbe molto piacere!
    Saluti
    Paola

    RispondiElimina
  10. Ciao , sai anche io non sono per la Pdz , non lo so perchè eppure non ho mai avuto occasione di assaggiarla ... amo molto il marzapane ma mi sembra ovvio dato che sono siciliana . Mi aggiungo ai tuoi follower . Ciao

    RispondiElimina
  11. Ciao Muffinnina cara, questa torta è davvero una nuvola spettacolare, bellissima!!

    RispondiElimina
  12. Mi ci tufferei dentro Mariagrazia, quanto è golosa, complimenti"!!!!

    RispondiElimina
  13. Lolle, Paoletta, Pamy, Tiziana, Speedy, EdenStyle... grazie a tutte! Un bacio:)

    RispondiElimina

Se siete passati a trovarmi, per caso o perchè "dolci idee e non solo vi piace", mi fareste contenta lasciando un commento come traccia del vostro passaggio.