Vota "Dolci idee e non solo"

classifica

domenica 5 febbraio 2012

Albero di Natale in ritardo

Riguardando le foto che ho scattato nell'ultimo periodo, mi sono resa conto che avevo dimenticato di postare una ricetta che ho realizzato la vigilia di Natale.
Anche se siamo in pieno clima carnascialesco e, quindi, davvero in ritardo per le ricette natalizie, ho pensato che tutto sommato avrei potuto rischiare di postarla.
La sera della vigilia, ho avuto ospiti a casa i miei suoceri. Come aperitivo ho preparato panini imbottiti e questo albero di Natale.
L'albero di Natale era fatto di pasta di pane lievitata a cui ho aggiunto, senza delle dosi particolari, ma comunque abbondanti: prosciutto cotto, salame piccante (qui la chiamano anche spianata), emmenthal e un pò di provola tagliati a dadini. Insomma, un ripieno molto ricco e gustoso. Ho oleato lo stampo a forma di albero ed ho messo al suo interno questo impasto, che ho massaggiato delicatamente con dell'olio evo in superficie. Ho lasciato riposare ancora una mezzoretta e poi ho infornato a 180° per il tempo necessario affinchè l'albero si cuocesse uniformemente sia sopra che sotto (ma comunque non meno di mezz'ora). Non indico i tempi esatti di cottura, perchè sono molto indicativi, in quanto possono variare da forno a forno e poi dipendono anche da quanto è grande lo stampo infornato o grosso, in termini di spessore,l'impasto.
Da tenere presente comunque che anche da cotto, l'interno di questo albero si mantiene sempre un pò umido, tanto da poter lasciar credere di essere un pò crudo, ma in realtà non lo è, perchè questo effetto è dato dai formaggi che all'interno dell'impasto si sono fusi.
Dopo aver sfornato e sformato il mio albero di Natale, sullo stesso ho apposto, a mò di decorazioni natalizie, delle rondelle di wurstel.
Aveva un sapore davvero gustoso e si può tranquillamente riproporre tutto l'anno con stampi diversi o semplicente come treccia o panetto arricchito.



14 commenti:

  1. Con la neve che fa ci ricorda molto il natale percio' il tuo "albero di natale" e perfetto sei bravissima come sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Peccato che dove vivo io non si è visto neanche un fiocco di neve. Uffa!!!

      Elimina
  2. ah queste "palline" di wurstel....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero, sono la prima cosa che ci siamo mangiati!

      Elimina
  3. complimenti un blog carinissimo mi sono aggiunta se ti va passa mi farebbe piacere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna! Grazie per aver apprezzato il mio blog. Credo che l'iscrizione ai miei follower non sia andata a buon fine perchè sono ancora 55, con te dovevano essere 56. Verrò a trovarti in giornata!

      Elimina
  4. deve essere davvero buono, così rustico..pensavo a vederlo che fosse un dolce. Ciao

    RispondiElimina
  5. Basta cambiargli la forma, ottimo da gustare tutto l'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quello che penso anch'io, ecco perchè alla fine l'ho postato anche se siamo a carnevale.

      Elimina
  6. Complimenti per l'alberello salato e per tutto il tuo delizioso blog: da oggi ti seguo anche io così da non perdermi le tue prossime realizzazioni! Buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara! Buon inizio settimana anche a te!

      Elimina
  7. Che carina l'idea di sistemare i pezzetti di wurstel a mo di palline di Natale!! Fatto con la pasta pane dev'essere di un buono!! Un abbraccio e buonissima serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marifra! Buona serata anche a te!

      Elimina

Se siete passati a trovarmi, per caso o perchè "dolci idee e non solo vi piace", mi fareste contenta lasciando un commento come traccia del vostro passaggio.