Vota "Dolci idee e non solo"

classifica

mercoledì 1 febbraio 2012

Pasticciotti rivisitati

I pasticciotti sono dei dolci tipici pugliesi, più precisamente della penisola salentina, fatti di pasta frolla fuori e ripieni di crema pasticcera.
Io ho variato un pò la ricetta per renderla ancora più particolare (anche se i pasticciotti sono già da loro dei dolci davvero molto buoni).
In pratica la mia ricetta si differenzia dall'originale per l'aggiunta di due ingredienti: le amarene sciroppate e il cioccolato fondente grattugiato.
Dopo aver rivestito lo stampino del pasticciotto con la pasta frolla ed aver poi riempito lo stesso con la crema pasticcera, ho cosparso sulla crema un pò di cioccolato fondente grattugiato (ma va benissimo anche tritato) e una ciliegia sciroppata, accompagnata da due gocce di succo sciroppato di amarene.
Una rivisitazione davvero azzeccata direi!

Ma ora passiamo alla ricetta completa dei miei: "PASTICCIOTTI RIVISITATI"!

Ingredienti per la frolla:
500g di farina
200g di zucchero
200g di burro
2 uova
1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:
crema pasticcera
amarene sciroppate q.b.
cioccolato fondente grattugiato q.b.
Ingredienti per la crema pasticcera:
500ml di latte
5 cucchiai di zucchero
4 cucchiai di farina
3 tuorli d'uovo
una stecca di vaniglia

zucchero a velo vanigliato per guarnire


Procedimento:
Per prima cosa preparare la frolla. Per questa operazione ci si può aiutare con un mixer, nel quale andranno inseriti tutti gli ingredienti e poi impastati, azionandolo e tenendolo in funzione finchè il composto non sarà diventato omogeneo (si deve formare la classica palla). Togliere l'impasto dal mixer, lavorarlo brevemente con le mani fino a formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo per un'oretta. Intanto preparare la crema pasticcera. Scaldare in un pentolino il latte con il baccello di vaniglia (va bene anche un baccello i cui semi sono stati già usati per un'altra preparazione, così si riesce a sfruttarlo due volte). In  una ciotola, mescolare i tuorli d'uovo con lo zucchero, quando saranno diventati una crema omogenea, aggiungere poco per volta la farina continuando a mescolare. Infine, per evitare che si formino dei grumi, aggiungere un pò di latte caldo continuando a mescolare e rimettere tutto nel pentolino con il restante latte sul fuoco e mescolare con un cucchiaio di legno finchè la crema non si rapprende (ci vorranno un paio di minuti al massimo). Quando la crema si sarà raffreddata, riprendere l'impasto dal frigorifero, prelevarne un pò e stenderlo tra due fogli di carta forno un pò infarinati e ritagliare dei pezzi di pasta che serviranno per rivestire gli stampini (che io ho leggermente imburrato prima). Dopo aver rivestito gli stampini, riempirli con la crema pasticcera (meglio non eccedere perchè durante la sigillatura o anche in forno la crema può fuoriuscire), cospargerli con un pò di cioccolato fondente tritare e completare il tutto con un'amarena sciroppata e una o due gocce del suo succo. Chiudere con un altro disco di pasta e pressare i bordi con le dita per sigillare bene. Prima di infornarli, spennellare la superficie dei pasticciotti con un pò di acqua (servirà a renderli lucidi). Quindi, in forno a 180°  per 20 minuti circa (poi magari si può aprire il forno un paio di minuti prima e valutare se servirà qualche altro minuto di cottura o meno).
Una volta sfornati, sformati e bene raffreddati, spolverare i pasticciotti con dello zucchero a velo (io consiglio quello vanigliato).
Sono una variante davvero gustosa dei pasticciotti tradizionali.

P.S.: per la preparazione della crema pasticcera, in alternativa alla stecca di vaniglia, si può usare la scorza di limone (anzi io la preferisco!).



11 commenti:

  1. Solo il nome Pasticciotti rivisitati mi piace !
    Bravissima

    RispondiElimina
  2. mai assaggiati, ma credo che li mangerei...tutti!!!

    RispondiElimina
  3. Buoni buoni buoni,da rifare assolutamente!!

    RispondiElimina
  4. Ciao cara, se ti va passa un attimo dal mio blog, c'è un pensiero dolcino per te :)

    RispondiElimina
  5. li conosco benissimo ed ogni volta cha andiamo a Gallipoli ne facciamo incetta!!! :-)complimenti per la ricetta!

    RispondiElimina
  6. Li ho mangiati in vacanza in Puglia e devo dire che sono fantastici: anche i tuoi ispirano molto!!

    RispondiElimina

Se siete passati a trovarmi, per caso o perchè "dolci idee e non solo vi piace", mi fareste contenta lasciando un commento come traccia del vostro passaggio.